FUOCO SINDACALE

Ha fatto incazzare i rappresentanti della CGIL di Bologna, lo striscione esposto dai militanti dell’USB davanti all’ingresso della Camera del lavoro, in evidenza la scritta “fascismo sindacale”. Il cordone umano in via Marconi non era formato da poliziotti, come spesso avviene davanti ad altri palazzi del potere, ma da un perentorio servizio d’ordine della CGIL che si opponeva ai militanti USB, nel mezzo scintille che hanno rischiato di accendere il fuoco.

Ma la vicenda è meno rilevante delle ragioni che l’hanno determinata. Da troppi anni i sindacati confederali regolamentano (insieme a Confindustria) le norme per la rappresentanza dei lavoratori. Lo fanno scardinando le certezze di questi ultimi, la loro forza di opposizione, ottenendo in cambio il monopolio della rappresentanza. Per sbarazzarsi definitivamente di USB che cresce nei consensi e negli iscritti, il 10 gennaio 2014 è stato stipulato un nuovo testo unico sulla rappresentanza (non firmato da USB), che in pratica spazza via con un soffio il diritto di sciopero, e concede soltanto a chi quell’accordo lo ha sottoscritto la possibilità di rappresentare i lavoratori. Nei fatti il principio è ‘mi lasci disporre dei lavoratori come reputo più opportuno, e in cambio elimino i sindacati che ti farebbero concorrenza’. È quanto avvenuto in SAB (Aeroporto di Bologna) dove recentemente troppi lavoratori sono passati dalla CGIL all’USB, e a questi bisognava dare un segnale forte. Così, sulla base di quanto stabilito nell’accordo del 10 gennaio, a USB è stato negato il diritto di partecipare alle elezioni RSU nell’azienda. Da qui la decisione di USB di utilizzare il termine ‘fascismo’, per definire una forma di autoritarismo attraverso cui si vorrebbe regolamentare la democrazia nei luoghi di lavoro.

Benvenuto conflitto.

Marco Martucci
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...